20 dicembre 2009

Testiera con capezzino messicano (high-ring grackle)

Nella notte tra venerdì e sabato son caduti circa 25 cm di neve... speriamo che duri fino a Natale!

Nuova testiera con capezzino high-ring grackle, altrimenti conosciuto come capezzino messicano.

Realizzata in cuoio inglese australian nut con fibbieria in acciaio inossidabile, incrocio del capezzino foderato in agnello, frontalino bombato e imbottito con neoprene e foderato in pelle nera. Redini gommate con finiture in pelle nera (che però non si vedono dalle foto...).

Ha un'azione simile al capezzino flash, ovvero quello semplice col chiudibocca. E' indicato per i cavalli che hanno il vizio di sottrarsi all'azione del morso aprendo la bocca e ha il vantaggio di non schiacciare la guancia contro i denti, rendendolo più tollerabile.

Buone feste a tutti!

30 novembre 2009

Capezza in nylon

Nuova capezza realizzata in nylon tubolare imbottito: un'alternativa economica alla capezza interamente in cuoio ma ugualmente confortevole. I punti di maggior frizione, ovvero il sovracapo e il capezzino, hanno un'ulteriore imbottitura in pelle e neoprene. Completamente regolabile, fibbieria in ottone e cuoio Sedgwick.

Avrei preferito un giorno di sole per fare le foto, ma sembra che non ce ne siano più...


23 novembre 2009

Country Belt

Cintura multiuso realizzata su progetto di David May della Cumbria School of Saddlery.

Ha una fibbia di regolazione e un moschettone per la chiusura, entrambi in ottone, ed è realizzata in solido cuoio da briglieria da 3/4" di pollice (19 mm). I passanti sono 2, uno fisso e uno scorrevole, entrambi realizzati con uno spessore di cuoio superiore a quello che uso di norma per i passanti per renderli più resistenti.

Perchè multiuso? Me lo sono chiesto anche io, quando ho visto il progetto nell'ultima pagina di una dispensa di misure che ho acquistato da David... così gliel'ho chiesto.

In pratica, oltre al normale utilizzo per reggere i pantaloni, può diventare un guinzaglio per cani, una lunghina, un collare da cavallo e all'occorrenza uno staffile d'emergenza. Il tutto cambiando la regolazione della fibbia e spostando il passante scorrevole!

9 novembre 2009

Frontalini!

Un'amica americana mi ha chiesto un campionario di frontalini con diversi tipi di lavorazione. Tutti rigorosamente cuciti a mano.

Misura Hunter: lunghezza 16" (circa 40 cm), larghezza 5/8" (16 mm), bombato e imbottito. Esterno in cuoio Sedgwick dark havana, foderatura in vitello italiano nero.

Misura Full: lunghezza 15" (circa 38 cm), larghezza 5/8" (16 mm), imbottito. Esterno in cuoio Sedgwick australian nut, foderatura in vitello italiano nero.

Misura Full: lunghezza 15" (circa 38 cm), larghezza 5/8" (16 mm), bombato. Realizzato in cuoio Sedgwick nero.

Misura Pony: lunghezza 13" (circa 33 cm), larghezza 1/2" (13 mm), semplice. Realizzato in cuoio Sedgwick australian nut.

Lunghina da presentazione

Ideale complemento per la capezza di qualche post più giù.
Cuoio da briglieria Sedgwick, catenella e fibbia in ottone. Lunghezza totale 2.25m (la parte in cuoio misura 1.95m), larghezza 3/4" (19mm).

Maggiore aderenza

Mi è stato chiesto di modificare una vecchia Appaloosa perchè la possa utilizzare un signore che ha subito l'amputazione di una gamba da metà coscia.

Per aumentare il grip ho ricoperto i quartierini e il quartiere del lato integro con pelle scamosciata (per fare in modo che il cavaliere si possa "ancorare" meglio alla sella), mentre per quanto riguarda la stabilità del lato amputato ho sostituito l'imbottitura della coscia sul falso quartiere con una considerevolmente più grossa, in modo da garantire maggiore sostegno al moncone e ho aggiunto una cinghia con velcro che parte dal retro del falso quartiere, cinge il moncone e si chiude sulla cambra anteriore.

Ho usato il velcro in quanto in caso di caduta il cavaliere non deve in alcun modo restare agganciato alla sella. Purtroppo sia la cinghia che l'imbottitura non sono visibili dalle foto.

Ho valutato anche se ricoprire l'intero seggio, ma aggiungere grip nella regione delle natiche mi è sembrato più controproducente che altro: il seggio liscio permette di recuperare più velocemente un assetto sicuro nel caso in cui il cavaliere si sbilanciasse.

Foderare i quartierini , soprattutto le cuciture più vicino al seggio, ho rappresentato la parte più difficile: lassù c'è veramente poco spazio per lavorare...

28 settembre 2009

Collare portamedaglia

Semplicissimo collare, da abbinare alla pettorina qui sotto. Soliti materiali, solite modalità.

22 settembre 2009

Pettorina per Dobermann

Questa è la replica in cuoio di una pettorina solitamente realizzata in fettuccia di nylon... chi mi ha commissionato il lavoro però ha un dobermann con la pelle molto sensibile che non tollera il nylon. Ho dovuto fare alcuni aggiustamenti al modello: le due "redini", che nella versione in nylon erano regolabili, ora hanno una lunghezza fissa (non rapprensenta un problema essendo stata creata su misura per un cane adulto e avendo tenuto conto di eventuali variazioni di peso). Ho preferito utilizzare una (lunga quanto difficile, ma altrettanto pregiata ed elegante) lavorazione in tondo in modo da non creare problemi in una zona così delicata.

Le "redini" isolate dal collare:
Praticamente, quando è in uso, il collare siede appena sopra le spalle e le "redini"passano sotto le ascelle, ricongiungendosi nell'anello a cui si attaccherà il guinzaglio. Tirando il guinzaglio si ha un effetto costrittivo decisamente più "umano" di quello di un collare a strozzo.

Quando non è in uso, la pettorina andrebbe conservata in questa posizione, in modo da non far assumere pieghe strane alle redini:

Vista frontale:
Dettaglio del punto di aggancio delle redini:
Dettaglio dell'imbottitura del collare:
Il collare ha un'imbottitura di neoprene foderata in vitello italiano, il resto è in cuoio Sedgwick da briglieria. Le "redini" hanno un'anima in cordino di polietilene rinforzato e sono ricoperte con lo stesso cuoio del collare. Fibbieria in ottone nichelato e acciaio INOX. Ovviamente il tutto è cucito a mano con cucitura a doppio ago.


Sella #1

Durante l'estate ho realizzato la mia prima sella (il corso di cui parlavo nel post precedente). Qui sotto un po' di foto scattate durante le fasi della costruzione.

Presto (non appena mi ricorderò la macchina fotografica...) ne pubblicherò anche alcune della sella in uso.

Materiali utilizzati: cuoio Sedgwick nero da briglieria, pelle Sedgwick nera da cuscino, arcione Lariot Full Contact misura 17" 1/2, qualche etto di chiodi.

L'arcione pressochè nudo:

Il posizionamento dei quartierini:
Il seggio finito:
Un quartiere allo stadio embrionale:
Il naso, pronto per essere montato:
Che ne penso? Il cuscino è risultato un paio di cm troppo lungo, annullando di fatto la poca paletta di cui un arcione così piatto disponeva... sì, qualche difettuccio ce l'ha, ma tutto sommato calza bene sulla schiena del cavallo. Per essere un'opera prima mi considero abbastanza soddisfatto.

La #2 sarà migliore, la #3 ancora meglio.

20 luglio 2009

Diversivo

Sabato inizierò un corso molto importante, poi andrò in ferie. C'è caldo... non mi va di iniziare lavori troppo impegnativi, così ho fatto alcuni semplici portachiavi. Giusto per non stare con le mani in mano.

Ho usato il solito cuoio inglese da briglieria ma l'ho indurito chimicamente, per evitare che i dettagli più sottili come le orecchie del cavallino prendessero pieghe strane.

16 luglio 2009

Nuova testiera


Questa è la seconda testiera completa che ho realizzato (la prima che ho fatto è diventata la testiera "da battaglia", quella che uso in maneggio tutti i giorni).
Ho reso bombati il capezzino e il frontalino inserendo uno spessore tra i due strati di cuoio che li compongono. Interamente regolabile con doppia fibbia sui montanti, è corredata da un paio di redini realizzate nello stesso cuoio (il solito Sedgwick) su cui ho applicato le gommature, nere anch'esse. Tutti i bordi interni sono smussati
per evitare fiaccature e aggiungere comfort. I 4 portamorso (i 2 dei montanti e i 2 delle redini) sono del tipo ad uncino per rendere le linee più semplici e pulite. La fibbieria è rigorosamente in acciaio INOX, in quanto evita spiacevoli rotture e arrugginimenti. Taglia FULL.
Sto sperimentando una nuova procedura per la finitura delle coste e mi sembra che il risultato sia decisamente migliore dei precedenti. Allunga di un'oretta i tempi di realizzazione, ma ne vale la pena.
Come al solito, interamente realizzata e cucita a mano (redini comprese).

Altre foto della capezza

Finalmente ho fotografato la capezza indossata!




6 aprile 2009

Capezza taglia Full


Capezza in cuoio Sedgwick da 1", imbottiture in pelle per cuscino Sedgwick e fibbieria in ottone. Doppia regolazione sul sovracapo e regolazione della lunghezza del sottomento. Interamente cucita in treccia di polipropilene da 1mm a due aghi (quindi a mano) a 5 punti per pollice. Il sottogola è stato il mio primo esperimento di lavorazione in tondo (sono molto soddisfatto). Le foto non sono granchè... è difficile disporla bene nel cubo di posa, quindi presto altre foto "live" ben più significative.

26 marzo 2009

Nuova pettorina

Adatta per cani di taglia medio/grande. Cuoio Sedgwick da 3/4", 4 fibbie di regolazione (spalle/vita).
Presto pubblicherò altre foto con la pettorina in uso.