22 settembre 2009

Pettorina per Dobermann

Questa è la replica in cuoio di una pettorina solitamente realizzata in fettuccia di nylon... chi mi ha commissionato il lavoro però ha un dobermann con la pelle molto sensibile che non tollera il nylon. Ho dovuto fare alcuni aggiustamenti al modello: le due "redini", che nella versione in nylon erano regolabili, ora hanno una lunghezza fissa (non rapprensenta un problema essendo stata creata su misura per un cane adulto e avendo tenuto conto di eventuali variazioni di peso). Ho preferito utilizzare una (lunga quanto difficile, ma altrettanto pregiata ed elegante) lavorazione in tondo in modo da non creare problemi in una zona così delicata.

Le "redini" isolate dal collare:
Praticamente, quando è in uso, il collare siede appena sopra le spalle e le "redini"passano sotto le ascelle, ricongiungendosi nell'anello a cui si attaccherà il guinzaglio. Tirando il guinzaglio si ha un effetto costrittivo decisamente più "umano" di quello di un collare a strozzo.

Quando non è in uso, la pettorina andrebbe conservata in questa posizione, in modo da non far assumere pieghe strane alle redini:

Vista frontale:
Dettaglio del punto di aggancio delle redini:
Dettaglio dell'imbottitura del collare:
Il collare ha un'imbottitura di neoprene foderata in vitello italiano, il resto è in cuoio Sedgwick da briglieria. Le "redini" hanno un'anima in cordino di polietilene rinforzato e sono ricoperte con lo stesso cuoio del collare. Fibbieria in ottone nichelato e acciaio INOX. Ovviamente il tutto è cucito a mano con cucitura a doppio ago.


Nessun commento:

Posta un commento