17 dicembre 2012

Collare nocciola foderato in testa di moro

Collare da 1" in cuoio nocciola e foderato in cuoio testa di moro, fibbieria in inox. E' semplice, elegante e molto resistente... e a me piace parecchio (tiè).

Collare tubolare in cuoio nocciola


Era un po' che non ne facevo, ma danno sempre soddisfazione...

Adatto a cani di taglia media, al foro centrale misura 40 cm. Cuoio nocciola da 3/4" e fibbieria inox.

A proposito della fibbieria: è il primo dei miei collari a montare la D allungata, specifica per questo utilizzo e che fa sì che a collare chiuso resti abbastanza spazio per agganciare agevolmente il moschettone.

11 dicembre 2012

Due cinture

Stesso tipo di fibbia a ferro di cavallo, dimensioni differenti: quella testa di moro è alta un pollice (25 mm) mentre la in nocciola è gemella di questa, da 3/4" (19 mm) e specificamente pensata per gli stretti passanti dei pantaloni da equitazione.

Le foto singole:


Staffili con cuciture verdi



A completamento del corredo composto da testiera e redini, pubblico questi staffili marroni con cuciture in treccia di poliestere verde.

Cuoio Sedgwick da staffili da 5 mm di spessore, fibbie da 1" in acciaio inox. Stavolta ho preferito queste, a profilo tondo, a quelle stampate che ho usato in precedenza.

Gli aloni più scuri sono dati dalla tinta all'alcol usata per colorare l'interno dei fori e sono scomparsi alla prima oliatura

Lunghezza 135 cm.

4 dicembre 2012

Redini in cuoio con tacche

Cuoio testa di moro da 16 mm, portamorso a fibbia e tacchette in cuoio solidamente cucite, lunghezza standard. Da abbinare alla testiera qui sotto.

Testiera con accenti verdi

Cuoio testa di moro, fibbie in acciaio. Frontalino e capezzino cuciti in verde, con bombatura ed imbottitura in pelle verde. La taglia è cob.

Un paio di altre viste:




Alcuni dettagli: frontalino, capezzino e sovracapo col mio maker stamp impresso.





14 novembre 2012

Una bitless molto particolare

Cioè, il modello è il solito coi montanti cuciti, sono le soluzioni che ho adottato su richiesta del committente a renderla originale. Una foto col modello dentro (bruttina purtroppo, ma le condizioni non mi permettevano di fare altrimenti):

Qualche scatto in studio:

Cuoio nero, fibbie ed anelli in acciaio inox, taglia pressochè cob.
Punto primo: larghezze maggiorate. I sottogola sono da 3/4" anzichè 1/2".


Secondo: sovracapo doppiato. Il robusto cuoio da testiera è stato abbinato a cuoietto dello stesso produttore, ma dallo spessore minore. Circa 10 metri di filo di lino cerato tengono tutto assieme.

E tre: il capezzino ha un anello che si può utilizzare per legare il cavallo, messo in modo che risulti il più possibile al centro. Ho adottato una soluzione differente anche per i due anelli del bitless, impiegando ciappe in nylon al posto del cuoio per ridurre lo spessore complessivo.



Punto quarto: il frontalino monta strass bianchi Swarovski. Li avevo in casa da un po', ma ancora non si era presentata l'occasione per impiegarli.

31 ottobre 2012

Una bitless particolare

Eccola: 

Purtroppo non sono riuscito a fotografarla al meglio, in questo periodo il lavoro mi costringe ad andare in maneggio ad orari poco compatibili con la buona pratica fotografica.

Cuoio australian nut, imbottitura nello stesso colore ed anelli in acciaio inox, redini fisse in cuoio liscio: concettualmente mi piace molto, è pulita ed essenziale. Per realizzarla mi sono basato sulle misure e sulle foto fornite dalla committente, in pratica io ci ho messo solo i materiali e la manodopera.

Dettaglio del "punto cruciale":

Dettaglio del sovracapo:

29 ottobre 2012

22 ottobre 2012

Il bracciale (la chimera)

Eccolo, il bracciale che mi ha fatto perdere ore di sonno la scorsa primavera. Ha una storia e avevo deciso di non pubblicarlo (chiedete a Marzia perchè) poi, sbollita l'arrabbiatura, mi è arrivata questa richiesta... L'originale aveva la fibbia inox, questo è la sua variante ottone.

Qualche dato e una foto, per capire di cosa sto parlando:
Ecco come la versione nero/inox si presenta sul mio polso. Nelle mie intenzioni è un bracciale in cuoio unisex, in gradi di fare 2 o 3 giri attorno al polso. 

La striscia di cuoietto da 2.5 mm da cui è tratto è larga 12 mm, ovvero 1/2". I passanti sono quanto di più fine e impalpabile mi sia mai capitato di cucire, ma restano comunque resistenti e in grado di mantenere il profilo squadrato anche a distanza di mesi.

Guinzaglio da addestramento

Guinzaglio regolabile da addestramento realizzato in cuoio e cucito a mano
Uno dei miei articoli più classici, qui presentato in un'inedita combinazione di colori:  cuoio conker e fibbieria in ottone.

16 ottobre 2012

Fodero in contumacia

Fodero per machete con passante per cintura e sicura realizzato in cuoio nero e cucito a mano
Il titolo cretino è presto spiegato: ho realizzato questo fodero per machete senza avere il machete, ma basandomi su un alcune foto e misure della vecchia custodia in plastica fornite dalla committente. Dalla foto più "ortogonale" (quella qui sotto) ho ricavato la sagoma, che ho poi deformato un po' per adattarlo alle misure fornite. 

Ho usato cuoietto nero di spalla da circa 2 mm, tranne per la linguetta della chiusura, realizzata col solito cuoio da testiere da 4 mm. 

Già, la chiusura... l'originale aveva una semplice borchia, ma io odio le borchie: sarò che ho avuto brutte esperienze in passato (un parka M51 a cui ne è partita una la prima volta che l'ho usato, un portamonete ungherese a cui ero molto affezionato, fino alle mie prime ghette da equitazione, etc.), sarà perchè servono attrezzi specifici per applicarle, sarà perchè esistono mille standard differenti... insomma, ho preferito fare di testa mia. Qualcosa del genere lo avevo già usato in passato per recuperare un mio vecchio paio di paraglomi con le cinghette strappate. E' sufficientemente pratica, tanto che bastano due dita sia per aprirla che per richiuderla. Ecco la sequenza di chiusura:
Il laccetto in cuoio serve come sicurezza ulteriore, durante gli spostamenti o comunque in quei momenti in cui non si prevede di usare il coltello, semplicemente si annodano le estremità attorno al manico.

25 settembre 2012

Corredo in cuoio nocciola

Realizzato per una ragazza inglese. Il collare è ispirato a un modello di qualche mese fa, è solo un po' più stretto nella parte imbottita. 

Cuoio nocciola, imbottitura in testa di moro, fibbia intera e D da 1" in ottone.

Ecco il guinzaglio abbinato:

Davvero molto lungo (circa 2 metri) e largo 1", anello intrappolato nella maniglia e robusto moschettone in ottone massiccio. Dettaglio della maniglia:

Redini, un nuovo paio

Redini per monta inglese in cuoio nero con tacche in cuoio con portamorso a fibbia cucite a mano
Cuoio nero, fibbie in ottone, larghezza 3/4". Portamorso a fibbia, come si evince dalla fotografia.

3 agosto 2012

Redini con intreccio

Nuovo paio di redini in cuoio nero con intreccio, moschettoni in acciaio inox e gomme Equus:


Un'altra settimana di lavoro "ufficiale", ma Appunti di Selleria oggi va in vacanza! Prima di partire per le ferie e staccare per qualche giorno, penso che riordinerò il laboratorio: ne ha davvero bisogno!

30 luglio 2012

Redini con tacche e moschettoni

Come da oggetto: redini in cuoio nero da 5/8" con moschettoni in acciaio inox e 7 tacche in cuoio cucite su ognuna delle redini. La lunghezza corrisponde alla taglia Full.

27 luglio 2012

Lunghina in cuoio intrecciato

L'altro giorno è arrivato il cuoio nero, ieri mi sono messo al lavoro su questa:

Dati tecnici: 15 metri di cuoio Sedgwick opportunamente giuntato ed intrecciato in una lunghina di 2.5 metri di lunghezza, con un moschettone in bronzo di taglia jumbo. 30 metri di costa da lisciare, colorare, sigillare e abbassare...


Utilizza lo stesso tipo di intreccio che si vede comunemente sulle lunghine sintetiche. Allo stesso modo, può essere realizzata in due colori, o abbinando fiore e crosta per ottenere l'alternanza lucido-opaco.


Dettaglio dell'intreccio:



23 luglio 2012

Redini "loop end"


Mentre aspetto che mi spediscano il cuoio nero (il mio fornitore inglese la sta tirando un po' per le lunghe stavolta), ho voluto fare questo paio di redini, giusto per non stare con le mani in mano. Cuoio testa di moro, fibbietta in acciaio.
Per me sono le redini definitive, almeno per quanto riguarda l'allenamento e tutto il lavoro "a casa". Perchè?
- sono le più robuste che si possano immaginare. Il punto debole di solito è la chiusura, le fibbie nello specifico: qui ne è rimasta solo una, solo nel punto in cui è giusto che si rompano le redini in caso di problema, ovvero al centro.
- sono economiche: non ci sono le gomme a far salire il prezzo, non ci sono neppure moschettoni, mancano anche i portamorso classici (la parte più laboriosa), tuttavia non le ho volute lasciare lisce.
- sono pratiche: si puliscono bene, sono interamente in cuoio quindi assai durature, sono semplici da aprire, leggere, non c'è metallo a contatto con gli anelli dell'imboccatura.
Più ci penso, più la lista dei "pro" si allunga. L'unico "contro" è che non possono essere usate con una martingala perchè non hanno le olive, ma con qualche semplice accorgimento si potrebbe ovviare anche a quello.


Un paio di redini davvero onesto, che conferma ancora una volta che quasi sempre "il meno è il più!"