21 dicembre 2010

Un paio di cinture

Ho approfittato di un momento di calma per farmi un paio di cinture.

La prima mi serviva per i pantaloni da equitazione che notoriamente hanno passanti molto stretti. Di solito utilizzo una cintura di tela alta un pollice, ma l'ultimo paio di Pikeur Liostro che ho comprato ha i passanti così stretti che nemmeno quella ci passa... così ho fatto questa:

Realizzata in cuoio Sedgwick nocciola con fibbia a ferro di cavallo in ottone, giusto per restare in tema. E' alta 19 mm (ovvero 3/4 di pollice) e lunga 110 cm, più che sufficienti per tutti i tipi di pantaloni. Un dettaglio della fibbia:

La seconda è una cintura per uso quotidiano, un po' più elaborata della precedente. La chiusura è affidata a una borchia Sam Browne, mentre la lunghezza viene regolata da una fibbia conway. L'inserto in elastico (molto robusto, quello che impiego per i sottopancia da cavallo) evita che la cintura prema eccessivamente sulla pancia mentre si fanno i movimenti più critici, ad esempio chinarsi o salire in macchina.
Ho utilizzato cuoio da briglieria nero alto un pollice (2,5 cm circa), mentre la fibbieria è in acciaio inossidabile. La borchia Sam Browne è in ottone nickelato (qualcuno sa se esistono anche in INOX? grazie!).
E' realizzata sulle mie misure e i 3 buchi di regolazione posti a distanza di 3 cm uno dall'altro la rendono adatta all'uso con tutti i pantaloni a vita alta o bassa e in tutte le stagioni (le abbuffate natalizie lasciano sempre il segno!)

Nessun commento:

Posta un commento